Register
Login
 
centri territoriali intercultura
  Ricerca CIT Brescia - Istituti Comprensivi  
Contatta il CTI



Cancel   Send
Presentazione

Dove si trova?
Istituto Comprensivo Ovest 1 di Brescia
Viale Colombo, 30 - 25127 Brescia (Bs)
Tel. 030 310897 - Fax 030 3730018
Dirigente Scolastico: Mariagrazia Ghio
email:  bsic81600v@istruzione.it
Insegnante Referente: Giuliana Costa- email: giulianamarcellina@alice.it

Orario sportello di consulenza (vedi documento)

Elenco Scuole afferenti

Materiali e strumenti didattici
Protocollo di accoglienza - martedì 9 dicembre 2014
Documento condiviso dalla Commissione CTI9, alla luce della più recente normativa (scarica documento

Tutti a scuola, perché? - giovedì 12 giugno 2014
Materiali Convegno “Tutti a scuola, perché?”
Prof. Italo Fiorin
. Insegnamento e apprendimento specifici per tutti: quali insegnanti, quali alunni, quali contenuti, quali metodologie. (scarica documento)

Prof. Roberto Medeghini. Una risposta didattico–organizzativa per tutti, è possibile? Quale valutazione per la complessità degli alunni (scarica documento)
 

Protocollo orientativo sulla valutazione degli alunni stranieri - lunedì 14 aprile 2014
Il documento è stato prodotto dalla Commissione del 9° CTI a seguito degli incontri di formazione sul tema “La valutazione e la certificazione nella normativa”, condotti dal dott. Alessandro Sacchella, con un’attenzione specifica alla situazione degli studenti non italofoni. Vedi DOCUMENTO 

UdA - testi semplificati - testi ad alta comprensibilità - venerdì 21 marzo 2014
Produzione di UdA e/o testi semplificati e/o ad alta comprensibilità (lavoro in piccoli gruppi):
a. primo gruppo: "I vulcani", testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica (Inss. C. Leone, E. Ginevra, T. Venti);
b. secondo gruppo: "L’economia- mondo e commercio triangolare", Unità di Apprendimento per la classe plurilingue tra semplificazione e facilitazione, per alunni di scuola secondaria di primo grado (Inss. L. Bonalda, A. Donadoni, L. Lirussi);
c. terzo gruppo: "La fondazione del mondo medioevale", testo semplificato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 e B1 di competenza linguistica (Inss. A. Ghidinelli, C. Malerba, C. Solzi);
d. quarto gruppo: "Dal villaggio alla città", testo semplificato per alunni di scuola primaria ad un livello A2 di competenza linguistica (Inss. M. Casella, G. Fieni, M. Goffelli, V. Taccia).
Testo semplificato  

Testo semplificato: "Il pane" - giovedì 6 febbraio 2014
Testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. (Inss. C. Leone, E. Ginevra, T. Venti). Testo semplificato 

Formazione ed Eventi
FESTIVAL DEL FOLKLORE IX^ EDIZIONE - giovedì 12 febbraio 2015

Educazione interculturale significa, tra le altre cose, imparare a vivere insieme in un mondo in cui le relazioni con gli altri e l’incontro con le differenze sono sempre di più “ingredienti” della vita quotidiana. L’Istituto Comprensivo Statale “Leonardo da Vinci” di Castenedolo, unitamente all’Assessorato alla Cultura del Comune di Castenedolo, ai Centri Territoriali Intercultura n° 1, e n° 9 indice la IX^edizione del Festival del Folklore, riservato agli alunni e alle alunne delle scuole primarie e secondarie appartenenti al CTI n°1 della Provincia di Brescia. Il Festival si terrà presso il TEATRO - CINEMA IDEAL di Castenedolo il  29 maggio 2015, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 

La scheda di partecipazione dovrà pervenire all’ Istituto Comprensivo di Castenedolo entro il 15/04/2015. via posta all’ indirizzo: Via Rimembranze, n° 9 - 25014 Castenedolo (BS) o via e-mail: smcasten@provincia.brescia.it  Vedi locandina con scheda di partecipazione 


Seminario di formazione: Tutti a scuola, perché? - giovedì 12 giugno 2014

“I principi che sono alla base del nostro modello di integrazione scolastica-assunto a punto di riferimento per le politiche di inclusione in Europa e non solo- hanno contribuito a fare del sistema di istruzione italiano un luogo di conoscenza, sviluppo e socializzazione per tutti, sottolineandone gli aspetti inclusivi piuttosto che quelli selettivi ….L’area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. In ogni classe ci sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse. Nel variegato panorama delle nostre scuole la complessità delle classi diviene sempre più evidente” da”Strumenti di intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”

I .C. Ovest 1 e I .C. Est 3 in col laborazione con i l 9° C.T. I . di Brescia
organizza
Venerdì 5 settembre 2014 dal le ore 9.00 al le ore17.00
presso l ’aula Magna del l ’ Ist i tuto Abba/Bal l ini di Bres cia – Via Ti randi n. 3 un
Seminario di formazione per i docenti “Tutti a scuola, perché?”
ore 8.30 9.00 Arrivo dei partecipanti
ore 9.00 Dirigente Scolastica dott.ssa Mariagrazia Ghio: Apertura dei lavori
ore 9.15 Prof. Italo Fiorin: Insegnamento e apprendimento significativi per tutti: quali insegnanti, quali alunni, quali contenuti, quali metodologie.
ore 11.00 11.20 Pausa caffè
ore 11.30 Prof. Dario Janes: Una scuola per i BES, per i DSA, per la disabilità, per gli stranieri, una scuola per ogni svantaggio. L’insegnante come può orientarsi in questa complessità?
ore 13.00 Pausa pranzo
ore 14.30 Prof. Roberto Medeghini: Una risposta didattico/organizzativa per tutti, è possibile? Quale valutazione per la complessità degli alunni?
ore 16.00 Dibattito ore 17.00 Termine dei lavori